domenica 25 settembre 2016

NAPOLI: Wind 3 anni è un cagnolone di taglia grande




Wind 3 anni è un cagnolone di taglia grande che da qualche giorno stazionava nel complesso degli uffici Wind. Purtroppo come spesso accade non tutti gli impiegati erano d'accordo alla presenza del cane e cosi per evitare di chiamare l'accalappiacani che lo avrebbe trasferito in uno del canili convenzionati dove con molta probabilità non sarebbe uscito mai più, alcuni impiegati della Wind ci hanno contattato. Vista la bontà del cane, e la sua bellezza abbiamo voluto dare a Wind una possibilità di vita migliore e cosi oggi è nella nostra pensione dove aspetta che qualcuno di voi si faccia avanti per adottarlo. Credeteci, è vero che è una taglia grande ma è dolce e buono come un cucciolo!!!!
WIND verrà affidato vaccinato, cippato  a Napoli o al centro nord solo a persone affidabili e disponibili a controlli pre e post affido, alla firma del regolare modulo di adozione: amichedilu@libero.it

COSMO UN CANE SFORTUNATO.. INVESTITO E ANCHE CIECO AD UN OCCHIO ( BARI )



CHE DIRE DI COSMO ?? VIVEVA PER STRADA ED E' STATO SEGNALATO PERCHE' INVESTITO ..PER FORTUNA STA BENE MA NON SAPPIAMO SE IL PROBLEMA ALL OCCHIO SIA DOVUTO AL TRAUMA PRESO .LUI E' UN MASCHIO DOLCISSIMO MOLTO BELLO CON UN MANTO PEZZATO ..PESERA' CIRCA 18 KG ED E' GIOVANE .CIRCA 2 ANNI .E' STATO STERILIZZATO E ASPETTIAMO ESITI LEISHMANIA .AIUTIAMOLO CON UN ADOZIONE OPPURE CON UNO STALLO PERCHE' DOPO AGOSTO VERRA' RIMESSO IN STRADA E DA QUELLO CHE VEDO NON SAPREBBE CAVARSELA .SI TROVA IN PROVINCIA DI BARI MA PUO' SALIRE AL NORD
CONTATTARE ROSALBA 3383630146 domenico.rigo@vodafone.it

SUPER ADOZIONE DEL CUORE. MARLEY, SEMICIECO, ANZIANO, DORME TUTTO IL GIORNO. IN CANILE. MARCHE



I catorcini abbondano in canile... noi siamo pieni di cani anziani. Ed ecco arrivarne un altro. Si chiama Marley ed è stato accalappiato  in condizioni pietose, pieno di peli tutti “rasta”, mai pettinati, una palla di pelo informe. Chissà che prurito avrà avuto il dolce Marley.  Ora è stato  tutto rasato, ed è davvero bellissimo. Marley purtroppo è cieco quasi del tutto, è anziano perchè ha più di 10 anni, e dorme tutto il giorno. E’ un cane invisibile...non lo senti, va d’accordo con tutti. Fa pena vederlo in queste condizioni in canile! Urge una adozione del cuore.
per adozione: giovanna 3391197433 lasciate sms con il nome del cane, verrete ricontattati   katia.dog@tiscali.it

ADOZIONE DEL CUORE: NIKITA, 7 ANNI, IN CANILE DA 2 ANNI, ERA RANDAGIA ABBANDONATA IN STRADA. E’ STERILIZZATA, PESA 15 KG, E’ DOLCISSIMA, LECCA LE MANI E DA’ I BACINI ALLE VOLONTARIE. VIVE CHIUSA IN UN BOX DI SOLO CEMENTO SENZA MAI USCIRE, SENZA VEDERE NULLA DEL MONDO. E’ MOLTO DESIDEROSA DI USCIRE, MOLTO DESIDEROSA DI CONTATTO UMANO.LAZIO

RINNOVO!!!!! Nessuna chiamata per Nikita!!!



Nikita è molto bella, con un musetto fine e occhi dolcissimi e umani.
Ha 7 anni, e sono 2 anni che è in canile,  era randagia per strada.
E’ sterilizzata, negativa alla leshmania e pesa circa 15 Kg.
Ora vive sempre chiusa in un box di cemento di 5 metri per 4, senza mai uscire, dove vivono in 5 cani.
In questo canile fra i monti, gelido d’inverno e  rovente d’estate, i cani vivono solo sul cemento dei box  e non si vedono mai esseri umani, nessun visitatore arriva.
I cani non escono mai  da lì.  Devono vivere solo sul cemento, senza passeggiate, senza uscite. Per dormire, solo  una panca di legno umida. E dalle sbarre dei box  non vedono nulla del mondo fuori, solo uno stretto corridoio.
Nikita va d’accordo sia con i maschi che con le femmine, non è dominante, è molto buona.
Con le persone è affettuosa, molto molto carina, è tranquilla, gioiosa quando vede le volontarie,  ci viene incontro quando entriamo nel suo box,  ci lecca, ci dà i bacini.
Come un cane di casa, e la casa è il suo posto.
E’ così socievole Nikita che probabilmente aveva una famiglia e sa già andare al guinzaglio oppure imparerebbe subito.
Era magra Nikita, forse gli altri cani del box non la facevano mangiare, lei è molto buona e in spazi così ristretti  spesso si deve lottare per il cibo, e lei sicuramente non lottava con nessuno.
 Adesso ha ripreso peso.
Nikita è un cane adatto a tutti, si adatterebbe  bene anche in appartamento.
E’ molto desiderosa di uscire, molto desiderosa di contatto umano, ha occhi molto belli, molto dolci.
Qui, con questa detenzione terribile, la sua gioia e la sua dolcezza a poco a poco si spegneranno.
Non lasciamo che accada. Portiamola a casa.
PORTEREMO NIKITA DAPPERTUTTO CON UNA STAFFETTA.
Paola Ade   3397876019     paola.aclonlus@gmail.com
Roberta.pe9@gmail.com

L'ERGASTOLO FINO ALLA MORTE IN CELLA ORMAI NON LO DANNO NEMMENO AGLI ASSASSINI... OLTRE DUEMILA GIORNI A GUARDARE I SUOI OCCHI SPEGNERSI...



16 Settembre 2016 - Passano i mesi, passano gli anni e Otto continua ad invecchiare in canile... 6 anni di carcere senza aver fatto nulla, ergastolo fino alla morte in cella, ormai non lo danno nemmeno agli assassini... Un pezzetto di giardino e qualche carezza, non chiediamo altro per non farlo morire solo in una gabbia... Per favore condividete, Otto è stanco e anche noi, in SEI anni di appelli il NULLA, nessuna mano tesa per questo povero cane... Guardate i suoi occhi ALMENO UNA VOLTA, se la sua espressione vi spezza il cuore, sappiate che noi l'abbiamo vista ogni giorno, per oltre 2 mila giorni, senza poter fare assolutamente nulla... AIUTATECI A FAR FINIRE QUESTO APPELLO SULLA BACHECA GIUSTA...
UNA SPERANZA PER OTTO... 11 ANNI, DEI QUALI 6 PASSATI IN UNA GABBIA... QUANDO AVRA' FINE LA SOFFERENZA DI QUESTA CREATURA?
27 Marzo 2016 - Canile Comunale di Velletri (Roma)Otto, 11 anni, dolcissimo pastore tedesco di taglia grande, un occhio cieco e la displasia delle anche.
Chippato, vaccinato, sterilizzato, leishmania negativo.
Non compatibile con cani e gatti.
In canile dal 2010.
Video sulla nostra pagina FB "Canile Comunale di Velletri".
Adottabile solo al centro-nord Italia previa visita di preaffido.
Non ci contattate su Facebook ma ai seguenti numeri di telefono dal lunedì al venerdì ore 9-15 oppure ai seguenti indirizzi mail orario no stop: 
Claudia: 338.7034771 adozionicanilevelletri@gmail.com 
Silvia: 339.2208552 canile.velletri.silvia@gmail.com
Caterina: 333.9726087
Georgia: canile.velletri.georgia@gmail.com 

Ufficio Adozioni: 06.96453459
Ufficio Diritti Animali Comune di Velletri: 06.9615849
In 6 anni di appelli, nessuna chiamata...
Quando era giovane tirava al guinzaglio, tanto da rendere necessario l'impiego di due operatori per portarlo a spasso (ciascuno con il proprio guinzaglio), perchè Otto era un cane incontenibile... tentava di scavalcare arrampicandosi sulla rete (e noi che lo prendevamo per la pettorina e lo tiravamo giù); si rosicchiava ossi più grandi di lui; ci aspettava davanti alla porta del box con la ciotola in bocca... ma dopo 6 anni di canile Otto è diventato l'ombra di se stesso... cade nelle buche senza riuscire ad uscirne, se non con l'aiuto degli operatori, è dimagrito molto, si trascina rassegnato sulle vecchie zampe, la schiena più curva e lo sguardo meno fiero rispetto a com'era solo qualche anno fa...

Di scrivere altri appelli non se ne parla, io non ce la faccio più, in 6 anni ho perso il conto delle parole spese per questo cane e cadute nel vuoto, non saprei più nemmeno cosa dire... per questo la mia collega Georgia ha deciso di scrivere un nuovo appello per Otto, un ultimo grido disperato per un cane che, pur adorando gli umani, è costretto a vivere quasi 24 ore al giorno chiuso in un box, solo, come unica compagnia il ricordo sbiadito della libertà e di una famiglia, la stessa famiglia che un giorno ha deciso di buttarlo via perchè non gli serviva più...

"Come si dice, se la speranza è l’ultima a morire, vorrei tanto avere le parole giuste per concedere a Otto la sua opportunità, perchè io la speranza non l'ho persa, non la perderò finchè Otto sarà in grado di respirare, lui si sarà anche rassegnato, ma io no... Così mi ritrovo a scrivere un appello per un vecchietto di 11 anni, ormai in canile da metà della sua vita, privato della sua libertà , dell’amore della famiglia che magari lo aveva tanto desiderato da cucciolo e che poi l'ha abbandonato senza il minimo scrupolo in mezzo alla strada, legandolo ad un palo davanti a un ristorante... ripenso al suo sguardo quando è l’ora della pappa tanto attesa, o della passeggiata nel recinto di sgambamento, o quando riceve le coccole dai volontari (gli unici momenti in cui può essere felice, anche se per poco) ed ogni parola sembra essere priva di significato per riuscire a colpire il cuore di chi legge queste righe. Ho provato tante volte a immaginare come ci si possa sentire ad essere traditi da chi si ama, ritrovarsi soli nel momento in cui si ha più bisogno di sostegno... come Otto, quando l'occhietto ha smesso di funzionare e le zampe hanno iniziato a cedere... Sicuramente Otto è stato abbandonato perché non ritenuto più in grado di fare la guardia per la quale era stato addestrato, sicuramente era diventato un peso anche solo dargli il cibo, dato che quando entrò in canile era pelle e ossa... Dopo 6 anni di appelli ti chiedi "cosa posso scrivere per far si che fra tanti cani bisognosi, sia proprio Otto ad essere scelto?"... se avessi scoperto questa formula magica forse non ci sarebbero più vecchietti nel canile di Velletri, ma dato che non l'ho ancora scoperta, posso solo parlarvi del mio desiderio più grande, quello che mi tormenta ogni sera prima di andare di andare a dormire, quando penso a lui solo, triste, con il muso sulle zampe e lo sguardo rivolto verso il cielo come in una preghiera... penso che non voglio che muoia dentro a quella gabbia... penso che abbia diritto a riscattare quel che resta della sua vita... penso che abbia diritto all'amore, quello vero, senza tradimenti... un amore che va oltre l’apparenza, che sa guardare nell'anima di un altro essere vivente e ne sa cogliere l'essenza... che lo vuole per ciò che è, non per come appare... che lo apprezza per la sua dolcezza e non per la bellezza, in lui sfiorita, come in chiunque supera una certa età! 
Questo è il mio desiderio più grande, oggi lo condivido con voi, nella speranza che domani diventi anche il desiderio di qualcun altro..."
Georgia & Otto



BUONA PASQUA! A NOI IL CONIGLIETTO HA PORTATO UNA BELLA CRISI EPILETTICA! IL POVERO NONNO NERONE, 11 ANNI, NON CE LA FA PIU'... AIUTATECI!!!


16 Settembre 2016 - Sono passati quasi 9 mesi da quando è stato fatto questo appello, chissà se Nerone potrà farvi gli auguri di buona Pasqua anche il prossimo anno.... chissà se sarà ancora con noi... Negli ultimi giorni ha avuto un'altra crisi epilettica, la situazione è drammatica a tal punto che la Veterinaria ha deciso di aumentare la dose di Gardenale per paura che il ripetersi di queste crisi possa nuocergli in modo irreparabile... inutile dire che, come viene prescritto agli umani, anche i cani che soffrono di questa malattia DOVREBBERO condurre una vita tranquilla e abbassare il livello di stress fisico e psicologico... SECONDO VOI QUESTO E' POSSIBILE IN UN CANILE? E' possibile in giornate come queste, dove il cielo anche di notte si illumina a giorno a causa dei lampi, e il frastuono prodotto dai tuoni spaventa a morte 100 cani facendoli abbaiare tutti contemporaneamente? E' possibile ora che arriverà il freddo e il cemento dei box diventerà ghiacciato? E' vita questa per un cane malato? CON IL CUORE IN MANO vi preghiamo di far girare l'appello di Nerone... Grazie....
BUONA PASQUA! A NOI IL CONIGLIETTO HA PORTATO UNA BELLA CRISI EPILETTICA! IL POVERO NONNO NERONE, 11 ANNI, NON CE LA FA PIU'... AIUTATECI!!!

27 Marzo 2016 - Canile Comunale di Velletri (Roma)
NON C'E' PIU' TEMPO PER LUI!!!!
Nerone (alias Polpetta), 11 anni, MORBIDISSIMO simil bracco, taglia media (50 cm al garrese) anche se pesa 30 kg perchè ha tanta ciccia...Affetto da 3 diverse malattie, per le quali è in cura con farmaci che costano pochi euro: leishmania a livelli bassi (trattata con Allopurinolo), ipotiroidismo (trattato con Eutirox), epilessia (trattata con Gardenale).Chippato, vaccinato, sterilizzato. Compatibile con altri cani, anche maschi; NO gatti.In canile dal 2010.Video sulla nostra pagina FB "Canile Comunale di Velletri".
Adottabile solo al centro-nord Italia previa visita di preaffido.Non ci contattate su Facebook ma ai seguenti numeri di telefono dal lunedì al venerdì ore 9-15 oppure ai seguenti indirizzi mail orario no stop: Claudia: 338.7034771 adozionicanilevelletri@gmail.com Silvia: 339.2208552 canile.velletri.silvia@gmail.comCaterina: 333.9726087Georgia: canile.velletri.georgia@gmail.com Ufficio Adozioni: 06.96453459

AIUTATECI A CONDIVIDERE LA STORIA DI NERONE, LEGGETELA PER FAVORE...
NONNETTO DI 9 ANNI, META' DELLA SUA VITA TRASCORSA IN CANILE...
SOFFRE DI EPILESSIA, IPOTIROIDISMO E HA LA LEISHMANIA, TRE MALATTIE CHE LO STANNO UCCIDENDO...
MA NERONE NON MERITA DI MORIRE IN UNA GABBIA...
26 Maggio 2014 - Canile Comunale di Velletri (Roma)
Non sappiamo nulla della sua vita precedente alla cattura.
E' entrato all'età di 5 anni e si è fatto 3 anni in un canile che ospitava centinaia di cani.
In 3 anni nessuno si è mai accorto di lui.
A giugno 2013 abbiamo tentato di pubblicare il suo appello, con poche informazioni e qualche foto sfocata scattata attraverso la porta del box.
NESSUNA CHIAMATA.
 6 mesi fa è stato trasferito qui da noi al canile di Velletri.
Abbiamo fatto un nuovo appello: "Nerone, qualcuno si ricorda di lui?
Lo avevamo pubblicato a giugno, si trovava in un canile di 700 cani, muso triste, sguardo ancora pieno di speranza, la speranza di trovare una famiglia tra tante anime disperate come lui..."...
NESSUNA CHIAMATA.
Nerone è risultato fin da subito lievemente positivo alla leishmania e ipotiroideo, ha iniziato la cura con Allopurinolo ed Eutirox.
Pensavamo che peggio di così non potesse andare.
Invece un giorno è crollato a terra nel suo box e ha iniziato a tremare e sbavare, poi altre due crisi nelle giorni seguenti.
 Nerone ora soffre anche di crisi epilettiche, ma fortunatamente da quando prende il Gardenale le crisi sono cessate.
Nerone, chiamato affettuosamente "Polpetta" per via del suo peso, è vecchio, è nero e ha 3 diverse malattie.
Quanto deve soffrire ancora un nonnetto come lui?
Quanti appelli ancora dobbiamo pubblicare prima che trovi una famiglia?
Ora ha 9 anni e questo è il quarto anno di canile per lui, non sappiamo quanto ancora potrà vivere un cane così anziano e malato in un box, con il cuore appesantito dal dispiacere e dal grasso che lo circonda dovuto all'ipotiroidismo, con il caldo d'estate e il freddo d'inverno, con l'acqua e la paura dei tuoni durante i temporali...
Nerone è un cane tenero, dolce, perfino giocherellone nonostante sia un pò appesantito dalla ciccia.
Adora andare a caccia di lucertole o qualsiasi cosa si muova, ma non riesce mai a catturare nulla perchè è troppo lento...
Va d'accordo con gli altri cani, attualmente convive con 3 maschietti di taglia media e piccola, nelle foto è con Teo. 
L'unico suo "difetto" è che non ama essere forzato nelle cose, ad esempio si fa pregare quando è il momento di mettere l'antiparassitario, si nasconde nella cuccia...
Per questo motivo e a causa dell'epilessia, non è adatto a famiglie con bambini.
Non va d'accordo con i gatti.
Nel suo precedente canile Nerone non usciva quasi mai perchè i cani erano tanti e i volontari sempre troppo pochi...
Grande è stata per lui l'emozione di trovarsi con le zampe sul prato nel recinto di sgambamento per così tanto tempo tutti i giorni, tanto che ora ci aspetta sempre ansioso davanti alla porta del suo box, in attesa che qualcuno gli apra per la passeggiatina quotidiana.
Questo è il meglio che si deve aspettare dalla vita?
Un quarto d'ora di libertà al giorno e 23 ore e 45 min a marcire dentro un box?
Aspettando di vedere quale delle 3 malattie se lo porterà via per prima?
Non vogliamo pensare che questa sia la tappa finale della sua vita, il capolinea.
Vogliamo vedere Nerone su un bel cuscino colorato con un sorriso grande così, non con quegli occhi tristi con cui ci fissa quando lo dobbiamo riportare in gabbia...
Nerone ha 9 anni, è un meticcio simil bracco di taglia media, altezza circa 50 cm al garrese (arriva al ginocchio), ma pesa 29 kg a causa dell'ipotiroidismo che lo rende obeso.
Chippato, vaccinato, sterilizzato.
Positivo leishmania, soffre di epilessia ed ipotiroidismo ma i farmaci che deve prendere hanno un costo molto contenuto, ogni tanto deve fare analisi di controllo.
Per la diffusione su FB: 
non inviare richieste di adozione o di informazioni a seguito dell'appello ma contattare i nostri numeri di telefono o scrivere:
Ufficio Adozioni: 06 96453459 lun-ven orario 9-12
Claudia: adozionicanilevelletri@gmail.com 338.7034771
Valentina: adozionivelletri.tina@gmail.com 389.9681604

Canile Comunale di Velletri (Roma) - Leo, 15 anni, un terzo della sua vita passato in una gabbia...BASTA! DEVE USCIRE!


16 Settembre 2016 - In canile dal 2011, MAI, e ripeto MAI, nessuna richiesta... trovarlo morto in box una mattina, un mostro contro il quale stiamo combattendo, ma non sappiamo se riusciremo a vincere... per favore, date voce a Leo, fate girare il suo appello, potrebbe essere la sua ULTIMA possibilità....
Leo, 15 anni, un terzo della sua vita passato in una gabbia...BASTA! DEVE USCIRE!

20 Aprile 2016 - Canile Comunale di Velletri (Roma) - Associazione Veliterna Tutela del Cane
"Ciao mi presento, io sono Leo, ho 15 anni e sono un simil akita inu di taglia media, peso 18 kg. Sono affettuoso e amo moltissimo giocare, la mia specialità è rincorrere e riportare la pallina a chiunque abbia voglia di lanciarmela. Tutte le zie del canile mi chiamano nonno Leo, ma non sanno che in realtà mi sento ancora giovane dentro! Nonostante la mia età e ormai molti anni di canile sulle spalle, ricordo ancora bene quando avevo una casa..."
Adottabile solo al centro-nord Italia previa visita di preaffido.Non ci contattate su Facebook ma ai seguenti numeri di telefono dal lunedì al venerdì ore 9-15 oppure ai seguenti indirizzi mail orario no stop: Claudia: 338.7034771 adozionicanilevelletri@gmail.com Silvia: 339.2208552 canile.velletri.silvia@gmail.comCaterina: 333.9726087 Ufficio Adozioni: 06.96453459Ufficio Diritti Animali Comune di Velletri: 06.96158492

"Ciao mi presento, io sono Leo, ho 14 anni e sono un simil akita inu di taglia media, peso 18 kg.
Sono affettuoso e amo moltissimo giocare, la mia specialità è rincorrere e riportare la pallina a chiunque abbia voglia di lanciarmela.
Tutte le zie del canile mi chiamano nonno Leo, ma non sanno che in realtà mi sento ancora giovane dentro!
Nonostante la mia età e ormai molti anni di canile sulle spalle, ricordo ancora bene quando avevo una casa..."

Bimbo in arrivo, Leo e la sua compagna Lulù finiscono sbattuti nel terrazzo di un appartamento disabitato, trovati dalle forze dell'ordine senza cibo ne acqua, tra le loro deiezioni, i vicini dei piani superiori gli lanciavano addosso secchiate d'acqua e candeggina per la puzza e per farli stare zitti, perchè il loro abbaio ormai incessante continuava giorno e notte.
Provate ad immaginare dopo 10 anni di vita a casa come ci si possa sentire nel ritrovarsi prima soli in un terrazzo e poi rinchiusi, senza sapere il perché, in un freddo box di canile...
Lulù è stata adottata pochi mesi dopo perchè era una cagnolina di taglia piccola e per i cani piccoli, è risaputo, trovare casa è più facile, mentre Leo è rimasto in canile, solo.
Avevamo scelto una nuova compagna per lui, la dolce e anziana Bianchina, che però qualche tempo dopo abbiamo trovato senza vita nel box, Leo accanto a lei a vegliare il suo corpo, era rimasto di nuovo solo con la sua sofferenza...
Ora vive con Lola, una simpatica canetta di 10 anni dal carattere molto simile al suo, allegra e giocosa, entrambi si sono molto affezionati l'uno all'altro, si scambiano baci e sguardi d'intesa, si sostengono nella tristezza e nella solitudine che tutti gli anziani di canile sono costretti a vivere...
Leo in gabbia si dispera ogni giorno per uscire, trova sollievo solo quando nel recinto di sgambamento le volontarie lo coccolano, giocano con lui, e quello è l'unico momento in cui si sente davvero speciale.
Poi però bisogna rientrare in box, lì si nota il repentino mutamento del suo sguardo, da felice a triste e deluso...
Per lui sogniamo una famiglia che non guardi la sua l’età come qualcosa di limitante, ma sappia in qualche modo andare oltre le apparenze e abbia voglia di riscattare il suo passato e il suo grande desiderio di essere amato ma soprattutto di amare ancora.
Leo non ti vogliamo ingannare e non ti faremo promesse vane, forse tu morirai qui.
Ma non per questo la tua storia resterà ignota e la tua esistenza soltanto una riga scritta che ti identifica su un registro, dove aggiungere la parola "decesso" quando sarà il momento...
Leo, vissuto per 10 anni in una casa, dopo 4 anni di canile, tanto dolore nel corpo e nell'anima, qualche dentino in meno e ora la salute che viene a mancare, merita di tornare di nuovo in una casa.
Leo merita una famiglia migliore, noi la stiamo cercando da anni, aiutateci anche voi!
Sappiamo che nelle notti buie quando il canile tace, Leo pensa ancora con dolore e nostalgia al suo passato, a quella che fu la sua famiglia, alle compagne che ha perduto...
I cani sono fedeli, non sono come noi, non dimenticano così facilmente i compagni di una vita...
Leo ha male alle ossa come gli altri vecchietti, anche se cerca di nasconderlo noi lo sappiamo perchè non ama essere toccato sulla schiena e sulle zampe, che, un po' per dolore e un po' per l'angoscia di vivere rinchiuso, si lecca lasciando i tipici segni circolari.
Bravo in macchina e al guinzaglio con la pettorina, tanto che la scorsa estate è stato scelto per partecipare alla sfilata dei cani del canile al parco comunale... bello lui, con la zampetta alzata come un modello, così felice di essere al centro di tanta attenzione...
Buono con le femmine, no cani maschi, no gatti, no bambini.
Chippato, vaccinato, sverminato, leishmania negativo, soffre di insufficienza renale per la quale è in terapia con enalapril e cibo apposito.
Adottabile solo al centro-nord Italia previa visita di preaffido.
Non ci contattate su Facebook ma ai seguenti numeri di telefono o indirizzi mail: 
Ufficio Adozioni: 06.96453459 lun-ven orario 10-13 
Claudia: 338.7034771 adozionicanilevelletri@gmail.com 
Silvia: 339.2208552 canile.velletri.silvia@gmail.com
lun-ven orario 9:00-16:00
Caterina: 333.9726087 sab-dom orario 10:00-12:00
Ufficio Diritti Animali Comune di Velletri: 06.96158492

sabato 24 settembre 2016

PV: PATCH..cucciolone CLC 10 mesi,signori pezzo UNICO ASSOLUTO!!


AGGIORNATO IL TENERISSIMO PATCH, foto e info nuove, video...TANTISSIMO BISOGNO DI CASA anche per guarire !

…come ti genero ‘patchwork’ un povero lupacchiotto cucciolo…PATCH: il pezzo unico, e irripetibile (è castrato)!PATCH cucciolone di 10 mesi Cane Lupo Ceco nato PATCHWORK per idiozia umana. INCREDIBILE, dolcissimo, amorevole e giocherellone con qualsiasi forma di vita, umani, bimbi, cani e gatti.Per una valanga di aspetti è davvero completamente fuori dal comune, unico cucciolone di 10 mesi, singolarissimo Cane Lupo Ceco…. uscito ‘male’ a causa di accoppiamento CRIMINALE tra consanguinei.Il suo essere PATCH-Patchwork si è visto da subito..il suo manto da Lupo è in realtà il solo sottopelo, chiaro e delicato su una pelle rosea ricca di ‘panne’ e lentiggini..la sua testolina ha chiazze di alopecia congenita senza nessun pelo che ormai troneggiano sulla sua fronte liscia scure e vellutate. Ii suoi splendidi, vaghi, misteriosi occhi grigio-oro-mare vedono ma non con l’acutezza dovuta, e ti si piantano nel cuore come una freccia.I suoi dentini sono…uno ogni tanto, e piccolini..i suoi movimenti buffi, a volte un po’ scoordinati, tenerissimi e affettuosi con tutto e tutti.Tutto questo fa di PATCH un lupacchiotto di colori, disegni e forme indefiniti, come ‘shakerati’ in un unico essere super-dinamico e sempre in movimento, dolcissimo, giocherellone, vivace ed affettuoso, ADORANTE compagnia umana (potesse vivrebbe NELLE TASCHE di qualcuno) e pelosa (bimbi e gatti compresi), di figurino allungato, alto, dinoccolato, snellissimo…dovrebbe essere una taglia media..filiforme!:DCi sono veramente troppi motivi per adottare PATCH:- perché è assolutamente buffo, unico e irripetibile nella sua fisicità ‘patchwork’- perché è dolcissimo, buono, compatibile con tutto il creato senza nessuna restrizione- perché è insostenibile come la prepotenza umana l’ha creato- per far uscire in lui la bellezza, la salute e lo splendore del meraviglioso Lupo che nelle mani giuste diventerà..anzi, il Lupo PATCHWORK, perché questo non cambierà :D- perché è BELLISSIMO E TENERISSIMO COSì COM’è <3 span="">
VIDEO, molti altri su richiesta:https://www.facebook.com/chiara.piga.129/videos/10154106790978477/?l=779274175463327380https://www.facebook.com/chiara.piga.129/videos/10154106817308477/?l=6769925929657472029https://www.facebook.com/chiara.piga.129/videos/10154106829703477/?l=3831534059466016548PATCH si trova in stallo a PAVIA, si affida con chip, vaccini e controlli in tutto il Nord Italia.ELENA 3386065179 - ele.pozzoli@gmail.com


ADOZIONE DEL CUORE,UN CATORCETTO DI NOME JACK♥ Jack lo presentiamo noi,ci sarebbe piaciuto avesse detto qualcosa lui, ma e' tanto tanto stanco...

Jack e' stato ed e' tutt'ora,un magnifico setter inglese,ormai 14enne.Ebbene si,sono riusciti a sfruttarlo una vita per la caccia per poi sbatterlo in mezzo ad una strada nel momento piu' delicato...come ricordo gli hanno lsciato una bella artrosi alle zampe che gli rende molto doloroso ogni movimento.Quest' inverno non avra' scampo,e questo non e' giusto.Jack pesa circa 18 kg,e'microchippato,vaccinato, testato negativo alla leishmaniosi e castrato.
Discreto e buono al guizaglio e' una creatura che sa essere una presenza affettuosa ma mai irruenta (purtroppo anche per ovvi motivi... :-()Per il nostro piccolo e' proprio una questione di tempo.OVVIAMENTE NO CACCIATORI,NO SERRAGLIO NO CATENA,NO SOLO GIARDINO,NO ACCUMULATORI SERIALI,NO ADOZIONI ALL'ESTERO!!!!PER INFO.CINZIA ASSTA SIENA 366/5029904 asstasiena@gmail.com
ACC SEGUGI RESCUE VALENTINA 333/2849538
PINUCCIA pinin07@libero.it


ADOZIONE DEL CUORE, URGENTE: LAVINIA, MAREMMANA PURA DI 13 ANNI, STERILIZZATA. DA 11 ANNI VIVE IN CANILE CHIUSA IN UN BOX MURATO SU 3 LATI, SENZA MAI USCIRE, SENZA MAI VEDERE IL MONDO. LAVINA ERA RIDOTTA UNO SCHELETRO. E’ SPENTA, TRISTE, VUOTA. LAVINIA E’ UN LIBRO VECCHIO SU CUI NESSUNO HA MAI SCRITTO. SALVIAMOLA.


Lavinia è una maremmana pura di 13 anni, sterilizzata.
E’ arrivata al nostro canile 4 mesi fa, da un canile ancora  peggiore del nostro.
In quel canile Lavinia aveva trascorso 11 anni, 11 anni senza mai uscire da un piccolo box in muratura, chiuso con il cemento su 3 lati.
Oltre a non uscire mai, Lavinia viveva una privazione sensoriale infinita.
E’ arrivata al nostro canile per  un cambio di convenzione e noi speriamo che nel cielo una stella si sia accesa per lei, per questa maremmana seppellita per 11 anni mentre era ancora viva.
E’ arrivata scheletrica, così magra e deperita che per un  mese è stata ricoverata al pronto soccorso.
Ora si è ripresa, è sana, era solo molto denutrita. E’ negativa alla lesh,  e ora vive sempre chiusa in un box di 3 metri per 4.5, insieme ad  altri 4 cani.
Non esce mai da qui, è cambiato solo che  ora vede un lato in più, vede un piccolo corridoio e gli altri box davanti a lei.
Lavinia è come un libro che nessuno ha mai aperto, su cui nessuno ha mai scritto.
La piccola era terrorizzata dalle persone, quando vedeva qualcuno si faceva la pipì addosso, come avesse sempre il  terrore di essere picchiata.
Quando vedeva le persone Lavinia cercava solo di nascondersi.
Ora si è tranquillizzata, ma è spenta, vuota. Tristissima.
Una povera vita passata fra 3 mura di cemento chiuse, senza mai uscire.
Era una maremmana bellissima. Cosa rimane di lei?
Facciamo che la sua vita non sia solo questo dolore.
Lavinia non ha mai avuto niente, non ha mai vissuto.
Forse  aveva avuto dei cuccioli,  che le sono stati tolti, perché quando è entrata in canile, aveva 2 anni, aveva le mammelle di chi ha allattato.
Conosce i prati verdi, la libertà, forse le case. Ma ha perduto tutto, il mondo per lei è stato inghiottito da una privazione sensoriale di 11 anni, infinita.
Lavinia non ha più posato le sue zampe sull’erba, non ha più visto un prato. Per 11 anni.
Ma quando uscirà da qui, il suo cuore ricorderà il verde, i prati, i profumi.
Il suo cuore ricorderà di avere vissuto.
E allora saprà che anche se l’hanno seppellita viva, lei non era ancora morta.
Lavinia è buonissima con cani maschi, femmine, anche con i gatti.
Il suo sguardo è vuoto, spento. Lei semplicemente non sa più di esistere.
11 anni di una prigionia disumana l’hanno ridotta così.
Non lasciamola morire qui, così.  Ha 13 anni e ancora poco tempo da vivere. Potrebbe essere bellissima.
Riaccendiamo il suo sguardo, restituiamole la sua anima.
Facciamo  che la stella che si è accesa nel cielo per lei e che l’ha condotta da noi, possa brillare.
Che con una scia di luce, la porti a casa.
ACCETTIAMO ANCHE UNO STALLO.
PORTEREMO LAVINIA  DAPPERTUTTO CON UNA STAFFETTA.
Tina 3454931295     
(MANDATE SMS COL NOME DEL CANE, VERRETE CHIAMATI) 
adozioni.chancefordogs@gmail.com
Roberta.pe9@gmail.com