domenica 25 dicembre 2016

APPELLO DISPERATO: STELLA INCROCIO SETTER-BORDER COLLIE -! PROV. ROMA

Due anni e mezzo di appelli, da quando era entrata in canile assieme alla sorellina Luna.
Sono diversi mesi che non rinnovo il suo annuncio, e mi sento in colpa. Troppe emergenze, nuovi cuccioli, cani in difficoltà in strada. Ma il pensiero è sempre là, con Stella e gli altri che vengono trascurati solo perché hanno un posto in un box. In un canile dove non va mai nessuno, sperduto e dimenticato.
Un po’ è anche perché dopo tanto tempo la speranza viene meno, ma sono sicura che se chiedessi a lei, e se lei potesse parlare, mi direbbe che sta ancora aspettando. Quando guarda fuori dal recinto, quando si emoziona per una carezza, tutte le volte che viene fatta uscire e pensa che sia arrivato il suo momento. Stella sta aspettando.
Ma il momento non è arrivato, chissà se arriverà mai.
Stella, incrocio setter – border collie, circa tre anni. Taglia medio grande, sana vaccinata, sterilizzata e microchippata. E’ ben socializzata, con le persone e altri cani. Un tempo era molto vivace, ora non più così tanto.
Fermatevi a guardarla, venite a conoscerla se potete. Stella sta aspettando.
Per info e adozione cuoredicane@gmail.com  tel. 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

Stella è entrata in canile che aveva 6 mesi, assieme alla sorellina Luna, e già avevano alle spalle un passato degli orrori, passando dalle botte in strada, al Parrelli, all’isolamento in un recinto di montagna. Sono passati più di due anni dal loro ingresso nel rifugio; Luna è stata adottata, ma per Stella nessuna richiesta ed è rimasta in canile da sola.
E’ un film già visto, e triste. Anno dopo anno, attenderà in canile che qualcuno si accorga di lei, finché non sarà anziana, malata, prossima alla fine, e allora dovremo fare appelli disperati per farle provare almeno per poco tempo il calore di una famiglia. Perché è questo che sta succedendo. Passano i mesi, le emergenze degli anziani e malati, dei cuccioli, degli invalidi, si susseguono e per Stella non c’è mai tempo.Ma il tempo scorre nella clessidra e, prima che qualcuno se ne accorga, sarà troppo tardi per lei.Mi piacerebbe stavolta una inversione di tendenza, qualcuno che per una volta arrivi in tempo, per dare a lei la vita che meriterebbe portando al tempo stesso nella propria l’affetto e la dedizione assoluta di un essere eccezionale con cui condividere le giornate.
E’ una cagnolina bellissima, incrocio setter/border collie, taglia grande, sterilizzata e microchippata. Il canile, e l’assenza della sorellina, ormai le hanno tolto la gioia di vivere, e sta sempre chiusa nella cuccia. Si anima solo quando qualcuno entra nel recinto e le dà attenzioni. E’ una cagnolona bellissima, le foto non rendono l’idea, perché non venite a conoscerla?Non può più vivere così, vi prego, aiutateci a trovare una casa amorevole anche per lei.
Per info e adozione cuoredicane@gmail.com  tel. 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197Si trova in provincia di Roma ma per una buona adozione la portiamo anche in altre città del centro nord.


 Il primo appello per Luna e Stella lo feci nella primavera del 2014. Dolci cucciolotte appena sterilizzate e splendide, non avrei detto che a distanza di oltre un anno e mezzo sarei stata qui a fare ancora appelli per farle adottare, e che il loro destino fosse già segnato.Sono due bellissime cagnoline incrocio setter/border collie, tg medio grande, sane vaccinate sterilizzate e microchippate.Per loro mai nessuna richiesta, sono entrate in canile di circa 6 mesi. E non ne sono mai uscite.Belle come il sole, affettuose, ora stanno perdendo le speranze. La loro vitalità gioiosa sta lasciando il posto alla tristezza e alla depressione. Ormai Luna e Stella non sperano più. E comincio a non sperare più neanche io, a credere che anche su di loro, come su altri, sia scesa la maledizione dell’invisibilità.Guardatele in questo video:https://www.youtube.com/watch?v=wZFpNWaAiUw&feature=youtu.be                                                                                    C’è qualcuno che potrà fare la differenza nelle loro vite?                                                             Per info e adozione cuoredicane@gmail.com  tel. 3936095360                                        adottabili a Roma e centro nordcon regolare procedura di affido.

Se mai un giorno qualcuno passasse da qui..Se mai un giorno qualcuno alzasse lo sguardo su di noiPoremmo incontrare i suoi occhi,e qualcuno potrebbe incontrare i nostri.Potremmo sorridergli con la coda,riempirlo di baci e fargli le festefargli capire che abbiamo aspettato tantoma che ora siamo contente,perchè sapremmo che il momentoè arrivato anche per noi.......Se mai un giorno qualcuno passasse da qui....... 
Luna e Stella sono due sorelle di neanche un anno e mezzo, incrocio setter – border collie. Sono entrate in canile a gennaio del 2014 - ormai è quasi un anno – che avevano poco più di sei mesi. Per loro mai una richiesta seria, mai neanche il barlume di una speranza. E la loro vitalità di cucciole ha conosciuto solo lo sfogo di un recinto.
Nella loro breve vita ne hanno viste tante.. l’abbandono assieme alla mamma, appena nate, la morte misteriosa di 5 dei loro fratellini.. poi il terribile canile Parrelli, il successivo recupero e poi per mesi da sole in un terreno al freddo dell’Abruzzo... il rifugio dove sono ora, per quanto disastrato, è la cosa migliore che hanno visto al mondo. Vi rendete conto? Questo non deve essere.Sono in canile da tanto tempo, e hanno diritto anche loro ad avere una opportunità.Ci proviamo con questo video
https://www.youtube.com/watch?v=L8mPe70mIPI&feature=youtu.be
e per l’ennesima volta, vi preghiamo di aiutarci a diffondere e pubblicare ovunqueSono sane, vaccinate e sterilizzate, tg medio grande, belle come il sole.... adottabili a Roma e centro nord.grazie a tuttiLoredana
Adottabili nelle regioni del centro nord, con regolare procedura di affido.
Per info e adozione cuoredicane@gmail.com  tel. 3936095360
Grazie a tutti coloro che vorranno dare una mano
Loredana

domenica 11 dicembre 2016

ADOZIONE DEL CUORE: DOLCE ARIEL, 2 ANNI E MEZZO, TAGLIA MEDIA CONTENUTA, UN INCROCIO LABRADOR MA MOLTO PIU’ PICCOLA, E’ STATA CATTURATA NEI BIDONI DELLA SPAZZATURA, ERA LA’ FERMA, IMMOBILE. ADESSO IN CANILE VIVE DA UN ANNO IN UN BOX DI 6 METRI PER 3, IN CUI VIVONO IN 8 CANI. NON E’ MAI USCITA DAL BOX. NON RIESCE NEPPURE A METTERE FUORI LA TESTA. DALLE GRATE DOPPIE VEDE SOLO UN ALTRO MURO. SALVIAMOLA.palermo

RINNOVO!!!!!
NON CHIAMA MAI NESSUNO PER QUESTA PICCOLA!!!!!

Aggiornamenti  ARIEL 23/11: 
NESSUNO HA SCRITTO PER LEI.
ARIEL CONTINUA A SDRAIARSI NELLA VASCA DI CEMENTO DEL SUO BOX, L’UNICA COSA CHE LE DA CONFORTO.
NON ESCE MAI DA  questo box, non vede nulla del fuori, NON PUO’ NEPPURE METTERE FUORI LA TESTA. 
SI DRAIA NELLA MANGIATOIA VUOTA E ASPETTA. CHE IL TEMPO PASSI, CHE QUALCUNO NEL MONDO FUORI SI RICORDI DI LEI.
FORSE CHE, COME A NATALE, UN BUE E UN ASINELLO ARRIVINO  NEL SUO BOX, PER SCALDARLA. 
RESTA SDRAIATA NELLA MANGIATOIA, MA IL BOX E’ GELIDO.
SOLO NOI POSSIAMO  SCALDARLA, SALVARLA E FARLA USCIRE DA QUESTA CELLA.



Ariel l’abbiamo chiamata, come la dolce principessa del mare, approdata per sbaglio sulla terra.
Lei è stata abbandonata, dimenticata. E’ stata catturata dentro i bidoni della spazzatura, era la’ ferma, immobile.  Vi  era stata gettata? O forse ci è entrata lei per la fame, per la disperazione?  E’ stata vista come un rifiuto, immobile fra i rifiuti.
 Si è fatta prendere subito Ariel, non ha opposto resistenza, lei è buonissima  e forse avrà pensato che certo non poteva esserci niente  di peggio.
Ma si sbagliava. Da 1 anno vive in canile in un box di solo cemento, sempre bagnato, in cui vivono in 8 cani, che misura circa 6 metri per 3. Del fuori  i cani non vedono niente, solo un altro muro e le sbarre sono doppiate, in modo che loro non possono mettere fuori neppure la testa.Forse erano meglio i rifiuti e la fame. Perché anche qui la vasca di cemento che dovrebbe contenere il cibo è sempre vuota . E allora Ariel la usa come cuccia, ci si sdraia dentro, è lunga,  qui può almeno sdraiarsi. E’ diventato il suo rifugio.
Ariel è buonissima, un incrocio labrador ma molto più piccola, e dei labrador ha il carattere dolce e solare, non osiamo dire umano perché questa parola ci sembra stranamente priva di qualsiasi pregio  in questo mondo.
Lei va d’accordo sia con i maschi che con le femmine.
Adesso Ariel ha 2 anni e mezzo, è giovanissima, ed è bella, tutta nocciola con il petto bianco.
Ha occhi dolcissimi che colpiscono, sembrano parlare, sembrano chiedere dolcezza, amore. Forse, solo un po’ di pietà.
Non è sterilizzata e non ha mai fatto dei cuccioli. E’ negativa alla leshmania ed è sana.
Quando l’operatore entra da lei si fa accarezzare, ti lecca le mani, ti dà i baci.
Anche all’inferno lei non smette di sperare. Ma solo noi possiamo essere la sua  speranza.
Volti che lei non conosce ma che ora l’hanno vista. Che forse si ricorderanno di lei.
E’ stata spostata di box qualche mese fa e così abbiamo visto che sa andare al guinzaglio.
Vi prego non permettiamo che continui a vivere qui,  rinchiusa in una cella dove il mondo esterno è scomparso, senza uscirne mai.
I suoi occhi sono ancora molto dolci, brillano ancora. Ridiamole i prati, la possibilità di camminare, di vedere il verde, una cuccia morbida e calda invece di una vasca di cemento, e una ciotola per la pappa sempre piena per lei.
Ariel è una cagnolina che sembra parlare. Come la principessa del mare, a cui una strega aveva rubato la voce e che poteva esprimersi soltanto con gli occhi.
Lei è dolcissima, sarà la nostra principessa. Che una nostra lacrima di pietà, di compassione, la salvi, ridonandole la  vita e la  libertà.
FAREMO SALIRE  ARIEL   DA PALERMO CON UNA STAFFETTA.
 SCRIVETECI LASCIANDO UN VOSTRO TELEFONO, VI RICHIAMEREMO.
Roberta.pe9@gmail.com

ADOZIONE DEL CUORE, URGENTE: NONNA ILA, 12 ANNI, ENTRATA IN CANILE DA CUCCIOLA, DA 12 ANNI VIVE IN UN BOX DI SOLO CEMENTO, SENZA MAI USCIRE. PESA 22 KG, UN MUSETTO FINE E TRISTE, E’ UN INCROCIO HUSKY. NONNA ILA SI FA ACCAREZZARE, ANCHE SE E’ MOLTO DIFFIDENTE, MA RESTA VICINO SE QUALCUNO ENTRA DA LEI. . NONNA ILA NON POSA LE SUE ZAMPE SULL’ERBA DA 12 ANNI. VIVE SOLO IN UN BOX DI CEMENTO UMIDO, BAGNATO. LIBERIAMOLA, RIPORTIAMOLA ALLA VITA.

RINNOVO PER NONNA ILA!
HA 12 ANNI ED E’ ENTRATA IN CANILE DA CUCCIOLA!


Nonna Ila ha 12 anni, e sembra un incrocio husky, pesa 22 kg.
Nonna Ila è entrata in canile da cucciola, ha visto morire di gastroenterite altri suoi fratellini e sorelline, e qui vive da 12 anni, sempre, senza mai uscire. E’ in questa cella con altri nonnini, anche loro invisibili e sfortunati. 
Da cucciola non veniva notata, ha visto tanti altri compagni di gabbia venire adottati da grandi,  ma lei….rimaneva sempre in disparte. Eppure ha un musetto molto particolare, fine, triste, delicato, ed è molto buona. 
Ma nessuno l’ha mai adottata. C’è stato un piccolo momento di speranza per lei poi purtroppo svanito nel nulla: un signore si era accorto di lei e le aveva promesso di adottarla; noi abbiamo sperato , e anche lei, le avevamo detto Ila, è finita, andrai a casa.  Ma il signore,  poi è sparito. 
Un’altra speranza disillusa per lei. Da allora più nulla . 
Nonna Ila vive da 12 anni in un box di circa 3 metri per 3, di cemento, dove vivono in 4 cani.
Esce per pochi minuti al giorno nell’area di sgambamento, che è solo  un altro rettangolo di cemento da cui accede dal box,   6-7 metri per 3 ancora di solo cemento, niente verde. E’ come se sgambasse  in un altro box.
Da questo rettangolo vede il verde, vede gli altri cani uscire nel verde.Ma lei le zampe sul verde non le ha mai posate. Ecco forse perché i suoi occhi sono così tristi.
Da tutta la sua vita osserva gli altri cani che camminano sull’erba.
Nonna Ila è sterilizzata e  microchippata. Non sa andare al guinzaglio, è timida e nessuno l‘ha mai portata.  Ma è così docile che potrebbe imparare velocemente. 
Va d’accordo con tutti i cani, si fa accarezzare dalle volontarie, sta lì ferma, non ha paura, resta vicino. Vorrebbe più carezze, un contatto umano. Vorrebbe un po’ di amore.
Nonna Ila è  molto dolce, una di quelle nonnine che non si fa notare, che spesso rimane nell’ombra. 
Da una sensazione di pena vederla lì, così arrendevole, così anziana. Poggia il suo musetto sulla grata quando ti vede arrivare, e ti guarda incredula e vogliosa quando le porti un bocconcino di umido che letteralmente divora! 
Si avvicina volentieri a noi e ci fa capire di apprezzare molto le coccole, è discreta e dolcissima.  La sua  espressione è sempre triste. Vorrebbe tanto uscire di li. 
La hanno illusa, e da 12 anni aspetta  la sua occasione.
Salviamo nonna Ila, portiamola sull’erba, diamole pappe buone e una cuccia morbida e asciutta. 
Merita una famiglia, tante coccole, di essere rassicurata. Allora la sua espressione potrà finalmente cambiare... almeno per gli ultimi anni della sua vita. 
Ha tanto da dare, non chiede altro che di essere amata, di sentire carezze sul suo musino rassegnato e dolce, che tanto ha sperato da piccola di esser portata via. Ma il suo sogno non lo ha realizzato mai nessuno.
Nonna Ila fa tenerezza, aspetta col musetto appoggiato sulla rete della sua cella una chiamata, una voce per lei che la riporti a sperare.
Per info e adozione :  Mariagrazia 3477041091 
grazia166@virgilio.it
Roberta.pe9@gmail.com

AGGIORNAMENTI 12/04/2016: NESSUNA CHIAMATA PER LEI, LA PICCOLA SEMBRA INVISIBILE. VIVE ANCORA NEL BOX DEL CACCIATORE. DORA, 15 KG, 4 ANNI, BELLISSIMA E DOLCE BRETON-DRATHAAR, E’ TROPPO LENTA PER LA CACCIA, NON E’ PIU’ ADATTA, E IL PROPRIETARIO CACCIATORE ACCETTA DI TROVARLE UNA CASA. DORA HA IL PELO RASO, VIVE IN UN RECINTO, SOFFRE IL FREDDO. SI FA ACCAREZZARE, STRAPAZZARE LE ORECCHIE, E POI DOPO LE CAREZZE CI LECCA LE MANI, DA’ I BACI. LE SUE CHIAZZE NERE SONO MORBIDE COME VELLUTO. ADATTA ANCHE AI BAMBINI, CON CUI E’ GIA’ ABITUATA, DORA NON E’ ADATTA ALLA CACCIA, E’ ADATTA AD UNA CASA, AD UN DIVANO. DIAMO LA POSSIBILITA’ ORA DI UNA VITA FELICE A DORA.BG

Per Dora SEMPRE IL NULLA! BOH!
Rinnovo per l’ennesima volta…

ENNESIMO RINNOVO!!!!
Possibile che Dora non la guardi nessuno?
E’ giovane, è bella, è dolcissima, è coccolosa….
COME MAI NON HA MAI CHIAMATO NESSUNO PER LEI????
DEVE NUOVAMENTE FINIRE NELLE MANI DI UN ALTRO CACCIATORE…LEI NON E’ ADATTA A CATTURARE PERNICI E CONIGLI!!!!
Aiutiamola!

AGGIORNAMENTI 12/04/2016:
NESSUNA CHIAMATA PER LEI, LA PICCOLA SEMBRA INVISIBILE.
VIVE ANCORA NEL BOX DEL CACCIATORE.
LO E’ DAVVERO, INVISIBILE? NESSUNO VUOLE DARLE UNA CASA, UN PO’ DI AMORE?
E’ BRUTTA FORSE? NON MERITA ANCHE LEI UN PO’ DI FELICITA’?
E QUANDO SCOMPARIRA’, QUANDO DORA, INADATTA ALLA CACCIA, VERRA’ CEDUTA AD UN ALTRO CACCIATORE, ALLORA COSA NE SARA’ DI LEI?


Dora è una cagnolina di soli 4 anni, è una taglia medio contenuta, non è alta e pesa solo 15 kg.
E’ un incrocio Breton-Drathaar,  ed è dolcissima.
E’ di proprietà di un cacciatore, ma lei è diventata troppo lenta per la caccia e lui sa che se la cedesse ad un altro cacciatore, la piccola farebbe una brutta fine.
Allora ha accettato di trovarle una casa, una casa vera, dove questa piccola possa vivere al caldo e magari su un cuscino.
Dora non ha  mai avuto un cuscino per sé,  un posto morbido dove dormire.
Vive fra un box di cemento ed un recinto,  quella è la sua vita,  ma ormai non lo è più, perché Dora è troppo buona, troppo dolce per essere usata per la caccia.
Si fa accarezzare, anche da chi non conosce, si lascia strapazzare le orecchie morbide, e poi, grata per quelle poche attenzioni ricevute da una sconosciuta,  ci lecca le mani.
Dà i baci anche a chi non conosce, basta una parola gentile, una carezza per conquistarla. E’ molto affettuosa.
Dora è adatta anche ai bambini,  è già abituata a loro, è adatta ai bimbi  proprio per la sua bontà .
Il suo pelo è raso, grigio color fumo di Londra.  Se fosse lavata , con una pettorina, questa piccola sarebbe bellissima.
E nelle macchie nere il suo mantello  è morbido come velluto. Sembra di accarezzare uno scampolo di seta nera.
Dora è già microchippata, ed è  in regola con i vaccini.
Adesso fa molto freddo e con il suo pelo raso Dora sicuramente soffre il freddo, oltre la mancanza di una vita in famiglia.
Vorremmo  per lei una casa calda, e carezze ogni giorno, come fosse normale e non uno speciale e strano giorno di festa.
Lei, con la sua presenza, ci porterà affetto, amore, in maniera semplice, come fanno questi piccoli, in silenzio, grati solo di  essere accolti.
E  vorremmo per lei passeggiate nei prati, senza che nessuno le chieda nulla, senza che lei debba fare nulla.
Solo annusare l’erba ed  essere  felice, perché sentirà che  finalmente è arrivata a casa.

ADOZIONE DEL CUORE, URGENTE: PUPILLA, 12 KG, 14 ANNI, DA 14 ANNI VIVE CHIUSA IN UN BOX DI CEMENTO. NON NE E’ MAI USCITA, DA 14 ANNI NON POSA LE SUE ZAMPE SULL’ERBA. NEPPURE NELL’AREA DI SGAMBAMENTO LA FANNO ANDARE. I SUOI OCCHI SONO IMMENSI, E TRISTISSIMI. MA ANCORA VIVI. SALVIAMOLA, NON LASCIAMOLA MORIRE QUI.molise

RINNOVO!!!!!!
IN CANILE DA SEMPRE!!!!!!!!! 
HA 14 ANNI, VOGLIAMO REGALARE A PUPILLA IL SUO PRIMO NATALE IN UNA CESTA, AL CALDO?

AGGIORNAMENTI PUPILLA:
NESSUNO HA CHIAMATO PER LEI, DA 14 ANNI VIVE CHIUSA IN UN BOX DI CEMENTO DA CUI NON ESCE MAI,  NON E’ MAI USCITA DA QUESTO BOX DI CEMENTO.
PUPILLA E’ DOLCISSIMA, I SUOI OCCHI SONO IMMENSI, SGRANATI. 
NON LASCIAMOLA MORIRE QUI.
ABBIAMO PIETA’ DI LEI.  SALVIAMOLA CON UN GRANDE GESTO DI AMORE



Pupilla è una cagnolina molto anziana,  ha all’incirca 14 anni.
E’  piccola Pupilla, e sterilizzata, pesa  circa 12 kg.
 Sappiamo poco di lei, è stata accalappiata quando era cucciola, era una randagina che girovagava in una campagna in cerca di cibo. Aveva anche degli altri compagni cuccioli di sventura che furono accalappiati con lei, poi adottati.
Per il suo particolare pelo le volontarie la soprannominarono “colpi di sole” perché  nel pelo aveva delle ciocche di colore più chiaro .
Pupilla vive nel canile da 14 anni, lunghi, sempre lì, in quel box  grigio di solo cemento, da cui non esce .
 E’ molto  timida, vive solo in quello stretto corridoio di cemento, Pupilla non può andare neppure nell’area di sgambamento del canile.
Da 14 anni Pupilla vive chiusa  in box di cemento di circa 3m per 3m,  da tutta la sua vita.  Non è uscita mai. Per pupilla non la vita c’è, solo il nulla.
Tutti i suoi  14 anni sono stati vissuti  qui, insieme agli altri suoi compagni di cella.
Lei è una cagnolina buona di indole, si nasconde sempre dietro gli altri suoi compagni di box, come in cerca di protezione. Quando ti avvicini Pupilla ti guarda diritto negli occhi, poi rimane ferma a farsi fare le coccole. Si mimetizza bene nella cuccia perché il suo pelo è scuro, ma i cuoi occhietti piccoli e imploranti ci fanno addolcire, implorano solo un briciolo di amore.
Per lei il mondo è solo solitudine, e il grigio del cemento. E il freddo, il vuoto.
Eppure nonostante l’età avanzata, il nulla di tutta la sua vita, i suoi occhi  guardano diritto nei nostri, sono ancora vivi, intensi.
Pupilla non sa cosa sperare, non conosce nulla. Ma nei suoi occhi noi leggiamo una muta domanda, che si espande, esce dal box  più piccolo di una bara in cui vive da 14 anni, raggiunge le mura esterne del canile, viaggia fino  alle città vicine, valica i monti. Attende una risposta.Gli occhi  di Pupilla sono attenti, tristissimi.  Sembrano aspettare un riscatto da una vita quasi inimmaginabile. Piccoli e scuri, vi si legge tutta la sofferenza subita, tutto il dolore di una vita non vissuta.
Da 14 anni questa nonnina non vede un prato, non profuma l’erba, non ci posa le sue zampe; non esce da 9 metri quadri di cemento.
Non ha mai visto una casa. Non ha mai visto un prato. Non conosce il mondo, non sa che esiste, che esistono lo spazio, i colori, gli alberi.
La sua cuccia di assi di legno è tutto il suo mondo e l’unico suo rifugio.Pupilla è un’anima dolce, molto affabile con gli umani.
E’ silenziosa, tenera, tende a rimettersi nella cuccia, ma se ti  avvicini  si fa fare le coccole e sembra felice.
Pesa circa 12 kg, è sterilizzata e microcippata, non sarebbe difficile da gestire.
Nel suo box ci sono altre nonnine, con cui va d’accordo, è buonissima con tutti.
Vi chiediamo un gesto di pietà, di amore.   E’ molto anziana, i suoi occhi sono tristissimi e disperati. Portiamola a casa.
Basterà un piccolo giardino per riportare la vita a Pupilla. Il contatto con l’erba, le passeggiate, dopo 14 anni.
Le buone pappe, una cuccia calda, i cespugli da odorare, forse un fiore. E i colori, che gioia sarà per lei rivedere i colori. I suoi occhi si spalancheranno per la gioia.
 A poco a poco  questa piccola vecchietta imparerà anche ad andare al guinzaglio.
Non facciamola morire             qui, non vista, dimenticata da 14 anni , solo un’ombra scura  che si muove poco, contro un muro di cemento.
Regaliamole un giorno nel mondo. Un giorno di felicità.
Per informazioni Mariagrazia  3477041091
 PORTEREMO PUPILLA DAPPERTUTTO CON UNA STAFFETTA.
Per info e adozione :  Mariagrazia 3477041091grazia166@virgilio.itRoberta.pe9@gmail.com

ADOZIONE DEL CUORE: ELLIOT, SPINONCINO BIANCO TUTTO PELO, HA 3 ANNI, E SONO 3 ANNI CHE VIVE IN CANILE, CHIUSO IN UN BOX DI SOLO CEMENTO CON GRATE SPESSE, DA CUI NON SI VEDE NULLA FUORI. ELLIOT E’ ENTRATO QUI CUCCIOLO E DA QUESTO BOX NON E’ MAI USCITO. E’ UN CAGNOLINO TRANQUILLO, EQUILIBRATO, ADATTO ANCHE IN APPARTAMENTO, SCODINZOLA, DA’ I BACINI E LECCA LE MANI A CHIUNQUE ENTRA NEL SUO BOX. TOGLIAMOLO DA QUI, PORTIAMOLO A CASA.

RINNOVO!!!
ANCHE PER ELLIOT NON HA MAI CHIAMATO NESSUNO!
QUESTO PICCOLO E’ UN SEPOLTO VIVO, VI PREGO DI AIUTARLO!

AGGIORNAMENTI ELLIOT: 
A QUASI TRE MESI DAL SUO APPELLO, NESSUNO HA CHIAMATO PER ELLIOT, NESSUNO.
VIVE DA 3 ANNI CHIUSO IN UN BOX DI CEMENTO DA CUI NON ESCE MAI, DA CUI NON PUO’ METTERE FUORI NE’ UNA ZAMPA NE’ LA TESTA. NON VEDE NULLA DEL MONDO FUORI.SEMBRA UN SEPOLTO VIVO.
IL CIBO E’ POCO, FORSE NEPPURE SUFFICIENTE.
ELLIOT E’ DOLCISSIMO, DA’ I BACINI ALL’OPERATORE DEL CANILE. SALVIAMOLO DA QUESTA PRIGIONIA DISUMANA.


Elliot è un cagnolino di soli tre anni, entrato in canile quando aveva 6 mesi.
E’ stato chiuso in questo box di cemento, con grate spesse, di modo che i cani non possono mettere fuori né la testa né una zampa, e non vedono fuori nulla.
Qui Elliot vive da allora, senza essere mai uscito.
E’ uno spinoncino di taglia media contenuta,  non è molto alto ed è tutto pelo, perché qui in canile il cibo è appena sufficiente e spesso mangiano solo i più forti.
Elliot vive in un box che misura circa 4 metri per 2, dove vivono in 4 cani, senza mai uscire, senza vedere nulla del  fuori.
Elliot non ha più visto l’erba, il verde, un albero. Non ha più camminato.
Ma la sua indole buona non è stata mutata dal canile. E’ bravissimo, affettuoso, molto tranquillo, è in box solo con maschi e va d’accordo con tutti quanti.
E’ sano, adesso è di un colore bianco sporco ma con un bel bagno e una toelettatura diverrebbe bianco bianco.
E allora Eliot sarebbe anche lui bellissimo.
Con le persone è bravo, affettuoso, felice davvero di poco. Saprebbe sicuramente andare anche al guinzaglio.
Lui dà i bacini,   va incontro e lecca le mani a qualsiasi persona entra nel suo box.
Anche se qui,  entrano solo gli operatori per portare il poco cibo.
Ma Elliot non si arrende e ogni giorno, incessantemente, scodinzola sempre, da sempre i baci, fa le feste.
Per ringraziare chi entra nella sua tomba. Forse per sperare ancora di poter essere salvato.
Elliot è un cane molto equilibrato, molto tranquillo. E’ facile da gestire.Non conosce il mondo, quando aveva sei mesi è stato chiuso qui, dove la vita e i colori si sono spenti. Non  ha mai visto un albero, le case, un prato.
Eppure è buono, dolcissimo e tranquillo. E la sua gioia nel ritrovarsi come per magia fuori di qui, libero, su un prato, con lo spazio e il sole davanti a sé, sarebbe immensa.
Come il draghetto magico di cui porta il nome, lui risplenderà se qualcuno allungherà una mano verso di lui per salvarlo, per una  carezza.
Compiamo un miracolo, facciamo che anche questa che non è una favola finisca con l’amore.
Che qualcuno venga a salvarlo, liberandolo dalle sue catene e da questa prigione, per portarlo con una macchina via, verso  lo spazio, il verde e l’amore.
FAREMO SALIRE ELLIOT  DA PALERMO CON UNA STAFFETTA.
 SCRIVETECI LASCIANDO UN VOSTRO TELEFONO, VI RICHIAMEREMO.
unacucciaperte@gmail.comRoberta.pe9@gmail.comalessandradelvecchio@gmail.com

ELEONORA ,UNO SGUARDO CHE SPACCA IL CUORE E TANTA PAURA DA DIMENTICARE. PROSSIMA ALLA DEPORTAZIONE IN UN CANILE LAGER - LAZIO



Eleonora disperata e piena di terrore è  la conferma vivente alcuni umani, non riesce a tenere e curare, perché   spesso  dimenticano e abbandonano gli amici sinceri. Gli occhi di Eleonora  sono un pugno nello stomaco e il suo disagio e tangibile. Del suo passato, non sappiamo nulla. E' stata portata in canile con la sua  cucciola, entrambe abbandonate  in strada, tra mille difficoltà, le due piccole si sono fatte coraggio e protette a vicenda e insieme sono arrivate in canile.
 L'abbandono ha lasciato Eleonora samrrita, con tante insicurezze. ha paura  e le carezze e gli approcci gentile non riescono a darle il benessere di cui avrebbe bisogno.
Ha bisogno di tranquillità, di un posto famigliare dove potersi rilassare e farsi conoscere. Al momento non   va a guinzaglio,ma è  compatibile con altri cani.
Eleonora si trova in canile e al termine del percorso sanitario verrà deportata in una struttura con più di 800 cani. Dove i volontari non sono ben tollerati. Dove i margini di recupero per un cane così sono veramente nulli,perchè nessuno la chiamerà per nome, nessuno le darà una carezza o la porterà a passeggio.Nessuno la aiuterà a sentirsi nuovamente bene e  quei tormnentati occhi ghiaccio si spegneranno nel freddo box di un grande canile. 
PER SALVARLA , CERCHIAMO CON URGENZA ASSOCIAZIONI DISPOSTE A LAVORARCI O ADOZIONI CONSAPEVOLI ED ESPERTE. SI GIARDINO. NO BAMBINI TROPPO PICCOLI.
Eleonora  età stimama  Ottobre 2014  ed una taglia media contenuta circa 16kg-  si trova a ROMA. Verrà affidata sverminata, sterilizzata e chippata a Roma , al centro e nord Italia solo a persone affidabili e disponibili a controlli pre e post affido, alla firma del regolare modulo di adozione ed a mantenere nel tempo i contatti con noi volontarie:
Alessandra 329 34 27 585  alessandra812004@tiscali.it